Il sito
Questo sito contiene informazioni utili e consigli sulla Francia e le sue destinazioni turistiche.
Calendario
May 2009
M T W T F S S
« Apr   Jun »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Archive for May, 2009

GRASSE, CAPITALE MONDIALE DEL PROFUMO! LO SAPEVATE CHE …

FiutoLo sapevate che a pochissimi chilometri dal confine Italiano, in Costa Azzurra esiste una cittadina, Grasse, che viene ritenuta la capitale mondiale del profumo? E lo sapevate che è ormai da quasi un secolo che è la sede di alcune delle profumerie storiche di Francia?

La zona è stata eletta grazia alla sua esposizione favorevole e  al clima mite che ha permesso la crescita e la coltivazione di alcuni fiori particolarmente utilizzati per la creazione di profumi: penso al fiore d’arancio, alla bella di notte e al gelsomino.

Per la distillazione del profumo viene principalmente utilizzato il metodo della “Distillazione a vapore” che, grazie all’alta temperatura e all’utilizzo dell’alambicco, permette l’estrazione degli oli essenziali dai petali dei fiori! Tale metodo viene, ad esempio, impiegato per la distillazione della lavanda.Perfume Lab

Al mondo pochissime persone riescono a distinguere le varie componenti dei profumi, conoscono circa tre mila essenze diverse e riescono a combinarle insieme per la creazione di nuove fragranze! Queste persone vengono chiamate “Nasi” e rientrano tra le categorie più ricercate ed pagate al mondo! I nasi conoscono alla perfezione le varie note di cui è composto un profumo: le note di testa, molto volatili, le note di cuore, più persistenti, e le note di fondo, che permangono sulla pelle anche per otto – dieci ore!

Lo sapevate, infine, che c’è una grossa differenza tra “Parfum”, “Eau de parfum”, “Eau de Toilette” e “Eau de Cologne”? Tale differenza sta nella concentrazione degli oli essenziali e al rapporto tra questi , l’alcool e l’acqua che contengono.

... PaRfUmE...Quindi, se volete fare bella figura con la persona che più vi sta a cuore, bè..non esitate..il “Parfum” è quello che fa al caso vostro!.

TRA LAVANDA E GIRASOLI

lavender...La Provenza è una delle regioni di Francia che offre davvero tantissime attrattive, prima fra tutte quella che ruota intorno alla produzione di lavanda. Un fiore questo che per la sua essenza viene spessissimo utilizzato in profumeria e che funge da calamita per gli amanti della fotografia e della natura.

Chi è appassionato di questi due elementi, in Provenza trova certamente modo per poter sfogare le proprie “voglie” e soddisfare i propri desideri grazie alle mille opportunità che vengono offerte ai turisti: dalle gite a cavallo alle visite alle piccole aziende che lavorano la lavanda, dalle feste di paese alle piccole cittadine che spuntano tra le macchie viola e giallo di lavanda e girasoli!

Munirsi di macchina fotografica è obbligatorio e godere a pieno della bellezza di questi luoghi è qualcosa di veramente naturale e spontaneo..

Obernai, Colmar e Strasburgo.

ColmarL’Alsazia è una delle regioni francesi più caratteristiche da visitare: l’impronta tedesca rende il paesaggio completamente diverso da quello che ognuno di noi ha nel proprio immaginario e l’aria che si respira è particolarmente tranquilla e calma.

Due città da visitare sono, senza dubbio, Obernai e Colmar: la prima molto turistica e sede dell’industria artigianale produttrice di porcellane tipiche alsaziane, la seconda impregnata di storia, tradizioni e romanticismo! Da sottolineare, in particolar modo, la “Venezia” di Colmar, un quartiere dove i canali vengono attraversati da piccole imbarcazioni quasi a ricordare le gondole della laguna più importante d’Italia.

1958-2008Strasburgo merita, ovviamente, un’attenzione particolare: sede del Parlamento Europeo, è una città che unisce storia  e tradizioni con la moderna architettura dei quartieri sorti per accogliere tutto l’indotto che ruota intorno al mondo politico. E così, affianco alle antiche case cinquecentesche, le “Colombaie”, costruite in legno per assecondare le scosse sismiche che sono frequenti nella regione, sorgono edifici scintillanti costruiti secondo i canoni architettonici più moderni..

24 E 25 MAGGIO: FESTA DEI GITANI A LES SAINTES MARIES DE LA MER

Saintes-Maries-de-la-Mer [F], la processione di Saint Sara.Ogni anno in queste due date si celebra una delle feste più conosciute in Camargue: la festa dei gitani. Tutto comincia il 24 mattina, con una messa , con la processione della statua di Santa Sara, protettrice dei gitani, e con la fuoriuscita delle sue reliquie dalla Cripta della Cattedrale di Les Saintes Maries de la Mer.

Il giorno dopo vengono celebrate, invece, le due Marie, Maria Salomé e Maria Jacobé, che, perseguitate in Palestina, si narra fossero arrivate sulla costa della Provenza trascinate dalle correnti su di una piccola imbarcazione.

Sono giorni di festa, colori, musica e tradizioni che riempiono la piccola cittadina capitale della Camargue che è ogni anno affollata da gitani, sì, ma anche da una moltitudine di turisti affascinati dalla magia zigana.

A tale magia bisogna inoltre aggiungere il fascino dei mandriani e delle Arlesiennes, simboli della cultura Camarghese..

“COME SI FA A..?”

Last day in Paris“Come si fa a viaggiare e partire per le tanto desiderate vacanze con la consapevolezza di non essere in procinto di dissolvere il gruzzoletto che faticosamente abbiamo messo da parte?”
Questa credo sia la domanda che tanti  si fanno quando inizia a solleticare l’idea di una vacanza rilassante in uno di quei posti da cartolina che le agenzie di viaggio pubblicizzano con immagini strepitose e slogan  invitanti .

Navigare su Internet o sfogliare le riviste specializzate del settore, può comportare due tipologie di reazioni:
la prima è tipica di chi è abituato a tenere sott’occhio il bilancio familiare e, dovendo far quadrare i conti, si rende conto che è davvero difficile mettere il naso fuori dalla porta di casa senza “dissanguarsi”; la seconda è invece quella tipica di chi i conti in tasca non li ha mai fatti e le cifre richieste per un week end lungo risultano addirittura ridicole.

Ecco, io credo ci siano parecchie persone che appartengono al primo gruppo citato e che non possono permettersi vacanze idilliache, e proprio per queste persone si sta aprendo un mondo davvero affascinante e conveniente: quello delle case vacanza!

La soluzione offerta da molte agenzie o portali web è quella di un’ appartamento o casa singola con prezzi davvero competitivi rispetto a quelli comunemente offerti da hotel e alberghi più o meno di lusso.
Questo mercato sta aprendo le proprie porte a tutta l’Europa, Francia compresa, e sembra riscuotere già un notevole interesse e successo!.

“Sĺ, VIAGGIARE!”

Porsche for a Ride“Sì, viaggiare”..così cantava Battisti  e così qualcuno canticchia, ancora oggi, sotto la doccia! Perché viaggiare è sinonimo di libertà e la libertà è la cosa che più ci manca durante tutto il corso dell’anno lavorativo: libertà di alzarsi al mattino quando ne abbiamo voglia, libertà di impegnarci a fare qualcosa che veramente ci interessa, libertà di trascorrere le nostre giornate come meglio crediamo … eccetera eccetera!

E forse il viaggio che ci fa sentire più liberi è quello in automobile: possiamo decidere gli orari e soprattutto gli spostamenti  da fare! La Francia, in particolare, è ricca di percorsi interessanti e meravigliosi: dal nord al sud del Paese , ci offre una moltitudine di piccoli paesini e grandi metropoli che danno ospitalità a chiunque abbia voglia di visitarli..